BENESSERE E SALUTE

I problemi di udito vanno affrontati appena ci si rende conto di non sentire più bene per evitare che vadano ad incidere sulla qualità della vita. I consigli del dott. Giuseppe Bove (Audioprotesista) del centro per l’udito “Otofon” di Bari.

La perdita dell’udito coinvolge sempre più persone a livello mondiale.

In Italia il fenomeno interessa circa 7 milioni di uomini e donne

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 364752_OTOFON-DI-BOVE-GIUSEPPE5-e1620723002815.jpg
Dott. Giuseppe Bove

La perdita di udito fa registrare dati in costante crescita a livello mondiale, soprattutto per effetto dell’aumento dell’inquinamento acustico, dell’avanzare dell’età, di possibili traumi acustici (colpi subiti alla testa) o dell’utilizzo di farmaci ototossici, non ultimi di fattori ereditari. Da qui la necessità di affrontare il problema con la necessaria determinazione per evitare che vada ad incidere sulla qualità della vita.

Allo stato attuale, invece, sono tantissimi coloro che avvertono seri problemi di udito ma non fanno ricorso ad una protesi acustica. Ci riferiamo a persone anziane, così come a uomini e donne di fascia compresa tra i 41 e i 59 anni, per un totale – a livello nazionale – di circa sette milioni di persone.

Eppure per rendersi conto del calo di capacità uditiva basta osservare alcuni campanelli di allarme, a partire dalla necessità di aumentare il volume della televisione o di chiedere a chi ci sta vicino di ripetere quello che ha appena detto, soprattutto se ci si trova all’aperto.

Quando ci si convince della necessità di fare ricorso ad una protesi acustica, però, bisogna, tenere presenti alcuni fattori prima di effettuare la scelta.

Il primo e più importante è che un apparecchio acustico non può andar bene per tutti. Bisogna rivolgersi, insomma, a chi, come il centro per l’udito Otofon a Bari, è nelle condizioni di fornire un prodotto personalizzato per rispondere alle esigenze del singolo paziente, visto che ognuno ha una perdita uditiva differente. Insomma, non è il cliente che deve adattarsi alla protesi, ma esattamente il contrario. Gli audioprotesisti, pertanto, devono regolarlo con precisione in base alla curva audiometrica, al condotto uditivo e ad altri fattori. Il risultato sarà davvero sorprendente rispetto a quello che si otterrebbe utilizzando apparecchi acustici applicati in modo standard.

Alcuni marchi, anche famosi, si preoccupano di enfatizzare l’aspetto estetico di una protesi acustica, dando poca importanza alla sua capacità socio-riabilitativa, come se un apparecchio si dovesse “nascondere” alla vista degli altri, dimenticando che una persona che ci sente meno è facilmente riconoscibile proprio perché notiamo che non capisce quando parliamo.

Coloro che hanno risolto bene questo problema, non daranno mai ad altri la sensazione di esser “sordi”.

Photo by Stijn Dijkstra on Pexels.com

Nada Yoga e Qi-Gong

Fino a quando l’essere umano necessiterà di valori morali e desidererà la propria completa realizzazione psico-fisica, il Nada Yoga e il Qi-Gong saranno sempre il sentiero che permetterà di raggiungere tale obiettivo. L’essenza di questo percorso è una prova d’amore per se stessi e per il prossimo, di reale desiderio di benessere per tutto il pianeta, non è facile, ci vuole coraggio e perseveranza.

2 pensieri riguardo “BENESSERE E SALUTE

  1. Il Nada Yoga non è una lezione di canto ma del canto si serve.
    Io lo unisco al Qi-Gong.
    Tramite esercizi di respirazione e rilassamento, eseguiti proprio con l’ausilio dell’emissione del suono, s’impara a riconoscere e a controllare le tensioni.
    Migliorare la propria qualità di vita significa star bene con se stessi e con gli altri, è un desiderio divenuto ormai un’esigenza.
    Nāda significa flusso di suoni e yoga significa Unione. Il Nāda Yoga è il processo dell’unione della mente individuale con la coscienza cosmica attraverso il flusso dei suoni.
    Nāda Yoga lavora sul principio che tutto vibra e le malattie sono disarmonie nei nostri sistemi. Puoi pensare alle armonie discordanti e al modo in cui ci fanno sentire e che è simile alle disarmonie nel corpo fisico. La musica del corpo è letteralmente nostri g regola la nostra respirazione e rilascia lo stress. Nāda Yoga non parla di canto professionale, si tratta del suono puro che proviene direttamente dal nostro nucleo interiore.

    Il termine Qigong significa “la coltivazione e conservazione dell’energia vitale” o, semplicemente, “lavorare con il Qi”.
    È un sistema di 18 esercizi che curano la postura del corpo coordinando movimento, respirazione e meditazione, utilizzato ai fini della salute, della spiritualità e della formazione nelle arti marziali. Con radici nella medicina cinese, nella filosofia e nelle arti marziali, il qigong è tradizionalmente considerato una pratica per coltivare ed equilibrare il qi (chi), tradotto come “energia vitale”.
    Secondo la filosofia taoista, buddista e confuciana, il qigong consente l’accesso a regni superiori di consapevolezza, risveglia la propria “vera natura” e aiuta a sviluppare il potenziale umano.
    La pratica del Qigong in genere comporta il coordinamento di movimenti lenti, una respirazione profonda e ritmica e uno stato meditativo calmo. Il Qigong è ora praticato in tutta la Cina e in tutto il mondo per la ricreazione, l’esercizio e il rilassamento, la medicina preventiva e l’auto-guarigione, la medicina alternativa, la meditazione.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

GLUTENBIO

NATURAL LIFE

Wanderlust Mela

consigli, curiosità e appunti di viaggi

Manuel Chiacchiararelli

Scrittore, Fotografo, Guida Naturalistica, Girovago / Writer, Photographer, Naturalist Guide, Wanderer

IL MONDO DI GRADANI

Benvenuti nel mio mondo... dalle donne per le donne... e non solo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: